Presa di posizione di CMAS swiss diving

 

Cari sommozzatori, care sommozzatrici,

Il mondo intero è toccato dal COVID-19 e si trova confrontato a una situazione che comporta molte sfide e paure. Il 27 maggio il Consiglio federale ha annunciato che, dal 6 giugno 2020, le misure per combattere il coronavirus saranno notevolmente allentate e che, dal 19 giugno 2020, la situazione eccezionale finirà.

Allo scopo di mantenere il rischio di infezione e lesioni il più basso possibile e di rispettare le norme igieniche e di protezione stabilite dalla Confederazione, CMAS swiss diving attualmente ritiene che le seguenti restrizioni di immersione siano temporaneamente necessarie e le consiglio vivamente:

  • Immergersi solo con la propria attrezzatura e utilizzare solo attrezzatura a noleggio disinfettata. Fai attenzione a erogatori, maschere e boccagli.
  • Tutti i subacquei devono disporre di attrezzature adatte per l'acqua fredda (due erogatori separati montati su due rubinetti separati).
  • Durante la preparazione dell'attrezzatura subacquea e durante i controlli, è necessario mantenere una distanza minima di 2 m tra i subacquei.
  • Non utilizzare in nessun caso l'equipaggiamento del proprio compagno (al momento non si può escludere che i virus possano essere trasmessi in questo modo).
  • Non eseguire la respirazione alternata su un singolo erogatore. Durante l'esercizio il donatore presenta l’erogatore davanti alla faccia del suo partner la prima volta soffiante. Il partner lo afferra e simula la presa in bocca, quindi lo restituisce al donatore che lo riprende e respira, e così via.
  • In caso di problemi con l’erogatore principale, utilizzare il proprio erogatore di emergenza (non si dovrebbe usare il secondo erogatore del proprio compagno).
  • Evitare grandi raduni nei siti di immersione e vicino alle stazioni di ricarica.
  • Se ambienti e attrezzature (compressori) vengono utilizzati da persone diverse, le superfici di lavoro devono essere disinfettate (ad esempio i rubinetti di riempimento, le maniglie delle porte e le superfici di lavoro).

Per prevenire gli incidenti ecco la nostre raccomandazione :

  • Pianifica il tempo di immersione in base al livello di allenamento e alle abilità del subacqueo meno esperto.

Questa raccomandazione non sostituisce il buon senso di ogni sub a seconda della situazione.

La formazione teorico può essere svolta anche elettronicamente (ad esempio mediante videoconferenza) se non è possibile osservare i requisiti del Consiglio federale sulle distanze minime tra le persone.

Su raccomandazione del SUHMS1, i subacquei che sono stati infettati dal virus COVID-19 hanno:

  • Divieto di immersione per 6 mesi dopo il ricovero.
  • Un divieto di immersione di 3 mesi se sono risultati positivi.

Dopo queste interruzioni, i certificati medici di idoneità per le immersioni non sono più validi e sarà obbligatorio sottoporsi a una nuova valutazione medica da parte di un medico qualificato. Un controllo medico è parimenti raccomandato alle persone che hanno avuto sintomi della malattia COVID-19 ma non sono state testate (tampone). 

Documents de la SUHMS (toujours vérifier la version)
SUHMS Flow-Chart-SARS-CoV-2
SUHMS Checklist avant la reprise de la plongée

Per i subacquei che non hanno contratto il COVID-19, la validità del certificato medico di idoneità per le immersioni è prorogata di sei mesi in accordo con la SUHMS.

L'estensione della validità di sei mesi è valida anche per i moduli di addestramento e di immersione già adottati.

Approfittiamo delle vacanze estive in Svizzera per offrire corsi di formazione subacquea CMAS svizzeri agli appassionati di immersioni subacquee che quest'anno non saranno certamente in grado di viaggiare ai tropici.

Da notare che abbiamo deciso di abbassare il prezzo delle carte del battesimo per i bambini. Siamo sicuri che i bambini saranno felici di ricevere un souvenir di qualità della loro prima esperienza subacquea.

Le informazioni contenute in queste raccomandazioni sono state attentamente studiate e riflettono la situazione attuale al momento della loro pubblicazione. Tuttavia, CMAS Swiss Diving non si assume alcuna responsabilità per la completezza, l'accuratezza e la valuta di queste informazioni.

Vi auguriamo belle e sicure immersioni e soprattutto un'ottima salute.

 

Willi Knöpfel
Presidente
Leo Troiano
Vice Presidente
 
Christoph Schmied
Capo Regionale DRS
Thierry Lageyre
Capo Regionale ROM
Luca Bricalli
Capo Regionale TI

 

 
 
 
 


[1] SOCIETÀ MEDICA SVIZZERA DI MEDICINA SUBACQUEA E IPERBARICA

Download Presa di posizione di CMAS swiss diving